Basilica di Santa Maria e El Palmeral


La Basilica di Santa Maria (Basílica de Santa María in spagnolo), conosciuta anche come il Campanile di Elche, è uno dei principali punti di riferimento della città. Questo tempio di culto cattolico fu il quarto tempio della città ad essere costruito. Gli abitanti di Elche considerano la Basilica di Santa Maria come la chiesa principale della città, per questo le messe sono molto belle e affollate, in particolare durante le festività importanti. Vicino alla basilica si trova El Palmeral, il più grande palmeto d'Europa con più di 200.000 palme.

Nel tempio di Elche si venera la Santa Patrona, la Vergine Maria. Nel 1673 fu benedetta la prima pietra della basilica, cosa che fa supporre l'avvio di una serie di lavori che si sarebbero estesi nel corso degli anni. La costruzione del tempio fu portata avanti sulla base del progetto dell'architetto Francisco Verde, che si fece carico della costruzione fino alla sua morte nel 1674. Oltre al suo interesse culturale come tempio di culto, la basilica è nota per offrire una splendida vista sulla città di Elche dalla cima della torre del campanile.

Il disegno della porta principale della chiesa viene attribuito a Nicolás de Bussy e rappresenta uno dei principali esempi del barocco valenzano. La porta fu completata nel 1682 e si compone di tre strutture distinte: la prima fiancheggiata da colonne tortili, su cui si erge una nicchia dedicata all'Assunzione di Maria, coronata dalla Santissima Trinità.

Questa basilica è uno dei tesori meglio conservati di Elche, per cui la visita è obbligata. Lo storico edificio è situato in Plaza de Santa Maria, a due passi dal fiume Vinalopó e a pochi metri dal Municipio.

Se lo desideri, potrai parcheggiare la tua vettura in uno dei nostri parcheggi pubblici Saba, situato in zona vicinissimo alla Basilica di Santa Maria e a El Palmeral, in Calle Porta de la Morera s/n.