Cattedrale di Santiago de Compostela


La cattedrale di Santiago di Compostela è uno dei monumenti più significativi e storici della città. Questo tempio del culto cattolico fu costruito tra il 1075 e il 1211. È considerato Bene di interesse culturale dal 1896 e accoglie la tomba di San Giacomo.

La Cattedrale rese la città una delle più importanti mete di pellegrinaggio d'Europa durante il Medioevo, e rimane tutt'oggi un luogo di pellegrinaggio. Questo edificio di culto si trova nel centro storico della città, Patrimonio Culturale dell'Umanità l'UNESCO dal 1985.

Ognuna delle facciate della cattedrale di Santiago di Compostela forma, con le rispettive piazze, magnifici complessi urbanistici. La Facciata dell'Obradoiro, la principale della cattedrale, è in stile barocco e fu costruita nel 1740 da Casas Novoa. Il suo nome si riferisce alla bottega degli scalpellini che lavoravano nella piazza durante la costruzione della cattedrale, in quanto "obradoiro" in galiziano significa "bottega". Questa facciata, la più impressionante, fu costruita per proteggere l'antico Portico della Gloria, che arrivò nel 1188 dalle mani del Maestro Mateo e che si può ammirare oltre la Facciata dell'Obradoiro. Il Portico della Gloria è un'opera fondamentale e ha una struttura romanica che contrasta con il resto delle facciate. La facciata nord, quella di Azabachería, fu opera di Ferro Caaveiro e Fernández Sarela, anche se fu poi modificata da Ventura Rodríguez. La facciata sud, quella di Platerías, fu costruita dal maestro Esteban nel 1103. Infine, la facciata est, quella della Quintana, fu iniziata sotto gli ordini di José de Vega y Verdugo e completata da Domingo de Andrade nel 1700.

Per visitare Santiago di Compostela e ammirarne le meraviglie architettoniche, ti consigliamo di parcheggiare la tua auto in uno dei nostri parcheggio Saba, sito nella stazione ferroviaria in Calle Hórreo, n. 75 A, affinché tu possa visitare a piedi la città.