Cattedrale di Valencia


Nel cuore della città di Valencia si trova la Seu, chiamata formalmente la Cattedrale di Santa Maria di Valencia (Catedral de Santa María de Valencia in spagnolo), che attualmente è la sede dell'arcivescovado della città.

La cattedrale odierna fu costruita sui resti della prima cattedrale di Valencia, risalente al VI secolo, nel periodo romano-visigoto, e fu terminata il 22 giugno 1262. Tuttavia, ora si distingue soprattutto l'influenza gotica, anche se si possono apprezzare gli stili barocco e rinascimentale.

All'interno si trova il famoso Santo Graal, risalente al primo secolo, che fu donato alla cattedrale dal re Alfonso il Magnanimo nel 1436 e rappresenta un oggetto di culto e venerazione che attira devoti e curiosi da tutto il mondo. Inoltre, all'interno, i visitatori non solo troveranno l'antica sala capitolare o cappella del Santo Graal, il Cimborrio, capolavoro dell'arte gotica, ma potranno anche deliziarsi con l'ambulacro, in stile gotico valenzano, l'altare maggiore o presbiterio decorato con dipinti rinascimentali, e la navata principale e quelle laterali, anch'esse in stile gotico valenzano.

All'esterno si distinguono elementi unici, come la porta orientale, la piccola cappella di San Giorgio, l'arcata Obra Nova, la Porta degli Apostoli, il campanile chiamato Micalet e la porta barocca de Los Hierros.

Inoltre, su tutte le pareti vi sono alcuni dei primi e migliori dipinti del Quattrocento di tutta la penisola iberica, che arrivarono da Roma attraverso artisti ingaggiati da Alessandro VI.

Se lo desideri, puoi parcheggiare la tua vettura nei pressi della zona in uno dei nostri posteggi pubblici Saba, situato nella stazione di Valencia Nord in Calle Xàtiva n. 24. È il nostro posteggio più vicino al centro della città, e ti consentirà di poterti godere di belle passeggiate a Valencia.