Stadio Sanchez Pizjuan


Lo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán (Estadio Ramón Sánchez-Pizjuán in spagnolo) è lo stadio di calcio di proprietà del Sevilla Fútbol Club. Situato nel cuore del quartiere Nervión, lo stadio è una delle attrazioni culturali più visitate dai turisti. Fu inaugurato il 7 settembre 1958 con una partita amichevole tra il Sevilla FC e il Real Jaén, anche se la prima partita ufficiale è stata disputata tra il Sevilla FC e il Real Betis Balompié.

Lo stadio ha subito due importanti lavori di ristrutturazione, il primo dei quali nel 1982, in occasione della Coppa del Mondo che si giocava in Spagna. Questa data ha lasciato allo stadio un ricordo: un mosaico commemorativo situato sulla facciata principale. Il secondo ebbe luogo nel 1998 allo scopo soddisfare una nuova normativa della UEFA secondo la quale gli stadi erano obbligati ad avere lo stesso numero di posti a sedere della capacità dichiarata. Per questo motivo, il numero di spettatori dello stadio, ammontava a 50.000, dovette essere ridotto a 42.000.

In questa arena sportiva si sono svolti eventi molto importanti, come la partita tra il Brasile e l'URSS durante la Coppa del Mondo del 1982 o la finale della Coppa dei Campioni tra lo Steaua Bucarest e il FC Barcelona quattro anni dopo.

Lo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán è aperto al pubblico e dispone di un museo con una mostra storica e culturale sulla squadra sivigliana. È possibile visitare l'arena sportiva il venerdì pomeriggio o il sabato mattina, e il prezzo include la visita guidata di ogni angolo dello stadio, come l'antipalco, il palco presidenziale e il tunnel degli spogliatoi, tra le altre zone.

L'arena si trova in Calle Sevilla Fútbol Club e vi si può accedere attraverso la Calle Luis de Morales o la Calle José Luis de Casso. Nei giorni in cui si disputano le partite, ti consigliamo di parcheggiare la tua auto nel parcheggio Saba situato nella stazione di Siviglia, Santa Justa, in Calle José Laguillo s/n.